L’artista si dedica con passione  alla rappresentazione del corpo femminile in tutta la forza e la grazia che esso può trasmettere.

I contorni definiti di ogni dettaglio e le proporzioni impeccabili sono il frutto di un’approfondita conoscenza dell’anatomia umana, anatomia che l’artista ha sapientemente utilizzato per raccontare la forza e l’eleganza dei suoi soggetti.

Nel dipinto in cui troviamo la donna con le ali di un angelo assistiamo alla manifestazione di leggerezza senza rinunciare all’immagine di potenza e virtuosità che evoca il quadro. La donna rappresentata è dipinta con sfumature di colori che fanno apparire il corpo addirittura più leggero delle stesse ali a dimostrazione del fatto che la leggerezza, i lineamenti sinuosi del corpo e la sua raffinatezza appartengono all’identità d’insieme del soggetto e non ad un singolo attributo (in questo caso le ali).

Gli accostamenti presenti nelle opere di Cinzia Zanellini contribuiscono a creare un’atmosfera dalla quale trapela l’amore per il dettaglio e il rigore delle forme.

Nei dipinti dell’artista ricorrono spesso figure femminili e di animali nobili come il cavallo o alcune razze canine; l’eleganza di questi soggetti passa attraverso la perfezione del corpo e i movimenti fluenti vengono messi in risalto attraverso le sfumature di colore. La danza, l’equitazione così come l’arte sono elementi di contatto con l’animo umano e la disciplina è il mezzo attraverso il quale si raggiunge la padronanza piena di queste forme d’espressione.